Lo scorso settembre il Paese ospite del Festivaletteratura è stato l’Albania, in quell’occasione rappresentanti del Municipio di Tirana e del Governo Albanese hanno invitato il sindaco di Mantova Mattia Palazzi nella capitale albanese per condividere progetti e opportunità comuni, da elaborare in vista della nuova programmazione dei fondi europei e per sancire il patto di amicizia tra la Città di Tirana e la Città di Mantova, che ospita una nutrita e coesa comunità albanese, quasi 500 cittadini ben integrati nel tessuto civile, sociale, culturale ed economico della città e territorio.

Il primo cittadino è stato a Tirana mercoledì 12 febbraio dove ha partecipato a vari incontri ed eventi con le autorità locali e con l’Ambasciatore Italiano in Albania. Lo scopo del viaggio è stato duplice: da un lato consolidare i rapporti con la capitale di un Paese rappresentato sul nostro territorio da un’importante comunità, sono infatti 3.500 i cittadini albanesi residenti nella nostra provincia e di essi quasi 500 nel capoluogo, dall’altro avviare un lavoro comune sul fronte della progettazione europea in ambito culturale, tramite i programmi di Europe for Culture.

Inoltre, come Mantova, la capitale dell’Albania è attivamente impegnata sul tema della forestazione urbana, nell’ambito del programma intrapreso con altre città nel forum FAO sulla forestazione urbana tenutosi nella nostra città nel 2018, un impegno e una visione che unisce le due realtà e che potrebbe essere oggetto di comuni progetti.

Nei vari incontri tenuti il sindaco Palazzi ha lavorato per presentare a Tirana nei prossimi mesi la cattedra Unesco del Politecnico, polo di Mantova e per portare la cucina mantovana all’appuntamento annuale dedicato alla gastronomia italiana, che si terrà il prossimo autunno sempre a Tirana.

I due sindaci, Mattia Palazzi e Erion Veljai, come simbolo di amicizia tra le due città, hanno piantato insieme un albero nel parco della piazza Skanderbeg, nella quale ha sede il Municipio di Tirana.