Un serbatoio da 14mila litri di ossigeno liquido per alimentare l’intero ospedale di Mantova, è stato installato all’esterno del Pronto Soccorso, raddoppierà la disponibilità di ossigeno del presidio, aggiungendosi a quello già in uso nei pressi della Struttura tecnico-Patrimoniale. Il serbatoio è stato messo in funzione mercoledì 25 marzo con un grande impegno del personale tecnico per eseguire i lavori evitando l’interruzione del servizio.Un intervento disposto con l’obiettivo di fare fronte alla maggiore richiesta di ossigeno dovuta all’emergenza Covid e anche in vista dell’attivazione dei nuovi moduli aggiuntivi montati nei giorni scorsi allo scopo di accogliere i pazienti in osservazione del Pronto Soccorso.

Un altra bella notizia riguarda invece le donazioni, che arrivano sosta dalla comunità mantovana: in questi giorni hanno infatti superato i 2 milioni di euro che serviranno per affrontare l’emergenza Coronavirus. Una maratona di solidarietà senza sosta che sostiene i professionisti impegnati quotidianamente con grande spirito di sacrificio nelle strutture aziendali. Per la precisione, l’azienda ha ricevuto 2.157.087 euro, dei quali 1.828.410 in denaro e 328.677 in beni.

Fra i beni donati, si segnalano: tre sistemi di trasferimento malati per la Terapia Intensiva consegnati al Carlo Poma nella giornata di ieri, grazie alla raccolta fondi di Fondazione Comunità Mantovana per un valore di 145mila euro; una centrale di monitoraggio telemetrico per l’ospedale di Pieve di Coriano donata da Pavani Segnalamento Ferroviario, valore oltre 57.800 euro; due ecografi per le strutture di Pronto Soccorso di Mantova e Borgo Mantovano da Fondazione Banca Agricola Mantovana, 92.280 euro.

Grazie alle donazioni in denaro, l’azienda ha acquistato attrezzature e arredi per 523.779, tra i quali: una centrale di monitoraggio telemetrico da destinare al Pronto Soccorso di Mantova, valore di oltre 86mila euro, e sistemi di monitoraggio per la Terapia Intensiva per un valore di oltre 34.500 euro, entrambi da Autobrennero; un ecografo per la Radiologia che garantirà la divisione tra area infetta e area pulita, in arrivo da Raccorderie Metalliche per un valore di oltre 49.800 euro.