Torna a Mantova, promosso dal Comune, il Carnevale d’arte, ecologico e per tutte le età, firmato Segni d’Infanzia Associazione, con la collaborazione dei due musei principali della città, Palazzo Te e Complesso Museale di Palazzo Ducale, che aprono le proprie sale per ospitare performance spettacolari e attività. Due gli appuntamenti imperdibili e complementari: sabato 15 febbraio a Palazzo Te, con il tradizionale Nabuzardan, e sabato 22 febbraio al Ducale.

Nell’attesa di scoprire il programma iniziano, a partire da venerdì 31 gennaio, le attività di preparazione del corteo di Carnevale in bici mascherate da animali fantastici che apre, ormai da 3 anni, il Nabuzardan a Palazzo Te.

Novità di quest’anno: la Ciclofficina, che ha sempre avuto sede presso lo Spazio Gradaro, apre anche al Creative Lab, grazie alla collaborazione con Pantacon. Il polo multiservizi di Lunetta ospita infatti i primi tre appuntamenti dell’atelier di creazione di sagome dalle sembianze di animali fantastici da montare sul proprio mezzo a due ruote. Un travestimento unico, realizzato con cartone di riciclo che diventa accessorio artistico per trasformare le biciclette in originali carri carnascialeschi.

Tutti possono prenotare una sessione gratuita, non c’è limite d’età, e per le famiglie è un’attività tutta da condividere genitori-bambini, nonni-nipoti. Gli artisti Francesco Testi e Sara Zoia sono a disposizione per inventare stravaganti specie di animali tutti da cavalcare per il Carnevale: dal dra–vone, un drago/pavone, al gira-maro, metà giraffa e metà calamaro, fino al pappa – rello, metà pappagallo e metà pipistrello.

Il calendario delle aperture della Ciclofficina:

Presso Creative Lab di Lunetta (via Valle D’Aosta, 20): 31 gennaio, 1 – 2 febbraio, dalle 15:00 alle 18:00

Presso Spazio Gradaro (via Gradaro, 40): 7 – 8 – 9 – 13 – 14 febbraio, dalle 16:00 alle 19:00

Attività gratuita consigliata la prenotazione: 0376.1514016 oppure via mail a segreteria@segnidinfanzia.org

 

Foto di Gianluca Bonazzi